Il Codice Etico può definirsi come la “Carta Costituzionale” dell’impresa, ossia una carta dei diritti e doveri morali che definisce la responsabilità etico-sociale di ogni partecipante all’organizzazione imprenditoriale.

 

Esso è il principale strumento di implementazione dell’etica all’interno dell’azienda.

Infatti è un mezzo efficace a disposizione della nostra impresa per prevenire comportamenti irresponsabili o illeciti da parte di chi opera in nome e per conto dell’azienda, perché introduce una definizione chiara ed esplicita delle responsabilità etiche e sociali dei propri dirigenti, quadri, dipendenti e fornitori verso i diversi gruppi di stakeholder (clienti, fornitori, dipendenti, ecc.).

Il Codice Etico è divenuto uno strumento per lo stakeholder manager, un mezzo che garantisce la gestione equa ed efficace delle transazioni e delle relazioni umane, che sostiene la reputazione dell’impresa, in modo da creare fiducia verso l’esterno.

 

La diffusione di tali documenti, sia pure di struttura e contenuto assai diversi tra loro, si è andata ad accrescere nel corso degli anni.

 

In particolare negli USA la redazione dei Codici Etici ha avuto una diffusione straordinaria, tanto che circa l’85% delle principali imprese del Paese ha adottato tale strumento. L’impulso è stato dato a partire dal 1991 quando il Governo degli Stati Uniti ha emanato delle norme specifiche (Federal Sentencing Commission Guidelines for Organizations) in materia di azioni criminali da parte delle imprese. In Italia tali Codici sono ancora con una diffusione tutto sommato limitata.

La struttura del Codice Etico può variare da impresa ad impresa, ma generalmente viene sviluppato su quattro livelli:

1) I principi etici generali che raccolgono la missione imprenditoriale ed il modo più corretto di realizzarla;

2) Le norme etiche per le relazioni dell’impresa con i vari stakeholder (clienti, fornitori, dipendenti, etc.);

3) Gli standard etici di comportamento, più specificamente

     - Principio di legittimità morale

     - Equità ed eguaglianza

     - Tutela della persona

     - Diligenza

     - Trasparenza

     - Onestà

     - Riservatezza

     - Imparzialita'

     - Tutela ambientale

     - Protezione della salute

4) Le sanzioni interne per la violazione delle norme del Codice

5) Gli strumenti di attuazione. L'attuazione dei principi contenuti nel Codice Etico e' affidata di solito ad un Comitato Etico. Ad esso e' affidato il compito di diffondere la conoscenza e la comprensione del Codice in azienda, monitorare l’effettiva attivazione dei principi contenuti nel documento, ricevere segnalazioni in merito alle violazioni, intraprendere indagini e comminare sanzioni.

 

Dove di solito è prevista la nomina di un Comitato Etico con l’incarico di diffondere la conoscenza e la comprensione del Codice in azienda, monitorare l’effettiva attivazione dei principi contenuti nel documento, ricevere segnalazioni in merito alle violazioni, intraprendere indagini e comminare sanzioni.

 

La metodologia realizzativa prevede:

 

1) Un’analisi della struttura aziendale per l’individuazione della mission e dei gruppi di stakeholder di riferimento.

2) La discussione interna per l’individuazione dei principi etici generali da perseguire, le norme etiche per la relazioni dell’impresa con i vari stakeholder, gli standard etici di comportamenti.

3) La consultazione degli stakeholder per la condivisione dei principi etici generali e particolari per ogni gruppo.

4) L’adeguamento dell’organizzazione aziendale, delle procedure, delle politiche imprenditoriali con riferimento ai principi etici del Codice. In particolare riveste una notevole importanza l’attività di formazione etica finalizzata a mettere a conoscenza tutti i soggetti dell’impresa dell’esistenza del Codice e di assimilarne i contenuti. Il dialogo e la partecipazione sono indispensabili per far condividere a tutto il personale i valori presenti in questo importante documento.
 

CODICE ETICO DI SOLUZIONE s.r.l.

 

Premessa

 

In linea con i valori ispiratori dell’attività aziendale e della propria mission, Soluzione è interessata a sviluppare ed applicare tutte le iniziative che concorrono a promuovere la Responsabilità Sociale dell’impresa. In tal senso ha scelto di impegnarsi ad adottare comportamenti responsabili sul piano sociale anche mediante il ricorso del presente codice di condotta aziendale.

Soluzione, consapevole che l’etica nei comportamenti costituisce valore e condizione di successo per l’Azienda e che principi quali l’onestà, l’integrità morale, la trasparenza, l’affidabilità e il senso di responsabilità rappresentano la base fondamentale di tutte le attività che caratterizzano la sua mission, definisce le linee guida a cui dovranno essere improntati i comportamenti nelle relazioni interne e nei rapporti con l’esterno.

In particolare, i principi etici del presente Codice Etico assumono notevole importanza contribuendo ad affermare la credibilità dell’Azienda nel contesto civile ed economico nel quale opera, e traducendo in vantaggio competitivo l’apprezzamento dei valori che caratterizzano il modo di operare dell’impresa.

 

Introduzione

 

Il presente documento, denominato "Codice etico" (di seguito, in via breve, Codice), regola il complesso di diritti, doveri e responsabilità che Soluzione s.r.l., con sede legale in Milano Via Carducci, 32 – C.F. e P.I. 12110930158 (di seguito, in via breve, Soluzione) assume espressamente nei confronti dei propri interlocutori con i quali interagisce nello svolgimento della propria attività (stakeholder).

 

Soluzione opera nel settore informatico da oltre 20 anni. La sua mission è quella di consolidare la posizione come partner affidabile di soluzioni informatizzate innovative dedicate al mondo degli Enti Religiosi e del No Profit, puntando alla costante valorizzazione delle risorse umane impegnate.

 

Il Codice etico di Soluzione esplicita i comportamenti che ispirano da sempre l'attività lavorativa. Pertanto, l’insieme di principi e valori, di diritti e doveri, di responsabilità di Soluzione nei confronti di tutti gli interlocutori, non rappresenta un corpus di imperativi inedito poiché trae origine dalla prassi di oltre 20 anni di lavoro trascorsi nel mondo degli Enti Religiosi e del Terzo Settore, con impegno e spirito di servizio eticamente orientati.

 

Si tratta di un documento snello che traccia gli obiettivi e le regole fondanti dell’attività d’impresa nei confronti dei soggetti con i quali il personale di Soluzione si trova, giorno per giorno, ad interagire: soci, clienti, pubblica amministrazione, autorità di vigilanza e giudiziarie, fornitori, collaboratori, altri interlocutori.

 

Il rispetto del Codice etico qualificherà e renderà ancora più trasparente l’eccellenza professionale delle persone Soluzione e la loro deontologia.

 

Principi e valori generali

 

Principi di riferimento

Soluzione si conforma nella condotta della propria attività ai principi di imparzialità, correttezza e trasparenza. Il presente Codice esprime l'insieme delle linee di comportamento che consentono di attuare i principi di riferimento in ogni aspetto dell'attività di Soluzione, sia che si svolga in Italia sia che si svolga all'estero

 

Fiducia

Soluzione non può avere successo senza la fiducia reciproca di tutti i soggetti che, quotidianamente conferiscono il loro apporto, anche in presenza di interessi parzialmente contrastanti. La fiducia si basa sulla condivisione della missione, sul rispetto da parte di ciascuno dei valori e delle disposizione del presente Codice: ciascun soggetto si impegna, dunque, alla sua stretta osservanza. Il mancato rispetto delle norme di cui al presente Codice non è compatibile con l’attività svolta per lo stesso, a qualunque livello. Naturale conseguenza a quanto sopra è il reciproco rispetto, nell’ambito dei ruoli assegnati, che conduca ad una cooperazione tra i soggetti, caratterizzata da una complessiva urbanità dei modi e di un linguaggio che sia conforme all’atteggiamento di buona educazione che, nell’ambito della struttura e verso l’esterno, deve regnare.

 

Onestà

Soluzione deve assicurarsi che i suoi rappresentanti e collaboratori abbiano la consapevolezza del significato etico delle loro azioni, non perseguano l’utile personale o aziendale a discapito del rispetto delle leggi vigenti e delle norme qui esposte. In particolare deve evitare che vengano attribuiti vantaggi illeciti a clienti o fornitori. Soluzione deve assicurarsi che i suoi rappresentanti e collaboratori non operino in situazioni in cui siano titolari, per conto proprio o di terzi, di interessi in conflitto con quelli delle proprie controparti contrattuali.

 

Correttezza e trasparenza

Adottare comportamenti improntati alla massima correttezza e trasparenza nei rapporti con la clientela nonché con tutti i terzi interlocutori, quali i utenti collaboratori ed i fornitori.

Inoltre Soluzione deve assicurarsi che i suoi rappresentanti e collaboratori lascino trasparire con chiarezza, correttezza e diligenza l’immagine dell’impresa in tutti i suoi rapporti e ne facilitino la comprensione. A tal fine è assicurata l’informazione più completa e trasparente possibile riguardo alle linee guida dell’attività sociale.

 

Imparzialità

Evitare di favorire alcun gruppo di interesse o singole persone. Evitare ogni discriminazione in base ad età, stato di salute, sesso, religione, razza, opinioni politiche e culturali.

 

Riservatezza

Mantenere riservati i dati e le informazioni (personali ed aziendali) di cui si venga in possesso o che vengano trattati in esecuzione dell'attività svolta. Assicurare il pieno e puntuale rispetto delle misure di sicurezza e di protezione.

Inoltre Soluzione deve assicurarsi che i suoi rappresentanti e collaboratori tutelino la riservatezza dei dati personali contenuti tanto nelle banche dati che negli archivi personali e deve adoperarsi affinché siano osservati tutti gli adempimenti previsti dalle attuali normative in materia di privacy.

 

Valore delle risorse umane

Tutelare il valore delle risorse umane, anche attraverso un continuo accrescimento delle competenze tecniche e professionali.

La costante valorizzazione delle risorse umane, il rispetto della loro autonomia, l’incentivo basato sulla loro partecipazione alle decisioni dell’impresa, costituiscono principi fondamentali per i dirigenti di Soluzione che predisporranno programmi di aggiornamento e formazione atti a valorizzare le professionalità specifiche e a conservare e ad accrescere le competenze acquisite nel corso della collaborazione.

 

Integrità delle persone

Favorire l'integrità fisica e morale di dipendenti e collaboratori attraverso, rispettivamente, ambienti di lavoro sicuri e salubri e condizioni di lavoro rispettose della dignità individuale.

 

Imprenditorialità

Operare nella gestione dell'azienda con criteri di economicità ed efficienza per fornire soluzioni e servizi con un elevato rapporto qualità/costo e conseguire una piena soddisfazione degli utenti.

 

Concorrenza Leale

Soluzione nei rapporti con le imprese concorrenti si ispira al principio della concorrenza leale.

 

Eccellenza tecnologica ed innovazione

Garantire l'allineamento continuo all'evoluzione tecnologica per conseguire i più elevati standard di qualità e dei servizi/prodotti forniti. Individuare le migliori opportunità offerte dal mercato nazionale e internazionale per realizzare soluzioni/servizi innovativi. L'azione di Soluzione è, comunque, sempre e costantemente improntata all'assoluto rispetto della legislazione nazionale, della normativa dell'Unione europea nonchè di quella dei Paesi ove eventualmente si troverà ad operare, del presente Codice e delle procedure aziendali. In nessun caso il perseguimento dell'interesse di Soluzione può giustificare comportamenti contrari.

 

Etica degli affari

Soluzione ritiene che il rispetto delle regole etiche e la trasparenza nella conduzione degli affari costituiscano una condizione necessaria, oltre che un vantaggio competitivo, per perseguire e raggiungere i propri obiettivi, consistenti nella creazione e massimizzazione del valore per gli azionisti, per coloro che prestano attività lavorativa in Soluzione, per i clienti e per la comunità nel suo complesso. Soluzione, pertanto, promuove la creazione di un ambiente caratterizzato da un forte senso di integrità etica, nella convinzione che ciò contribuisca in modo decisivo all'efficacia delle politiche e dei sistemi di controllo, influendo su comportamenti che potrebbero sfuggire anche al più sofisticato meccanismo di vigilanza.

 

Adozione del Codice Etico, suo ambito di applicazione e destinatari

 

Soluzione adotta il presente Codice, nel quale è espresso l'insieme delle linee di comportamento che consentono di attuare i principi di riferimento in ogni aspetto della propria attività.

 

Fermo restando il rispetto delle specificità normative, religiose, culturali e sociali proprie di ogni ordinamento, il Codice ha validità sia in Italia che all'estero, con gli adattamenti che si rendessero necessari od opportuni in ragione delle diverse realtà dei Paesi in cui Soluzione si dovesse trovare ad operare (anche per il tramite di aziende correlate o in subappalto). Nel caso in cui anche una sola delle disposizioni del Codice dovesse entrare in conflitto con disposizioni previste nei regolamenti interni o nelle procedure, il Codice prevarrà su qualsiasi di queste disposizioni.

 

Il presente Codice è diretto agli Organi sociali ed ai loro componenti, ai dipendenti, ai prestatori di lavoro temporaneo, ai consulenti ed ai collaboratori a qualunque titolo, agli agenti, ai procuratori ed a qualsiasi altro soggetto che possa agire in nome e per conto di Soluzione, nel seguito definiti nel loro insieme "Destinatari del presente Codice". I "Destinatari del presente Codice" sono tenuti ad apprendere i contenuti e a rispettare i precetti del Codice che sarà messo a loro disposizione, secondo quanto in appresso specificato.

 

Principi di condotta nella gestione aziendale e nei rapporti con i soci

 

Gestione amministrativa e bilancio

Soluzione, nella redazione del bilancio e di qualsiasi altro tipo di documentazione contabile richiesta, rispetta le leggi e le regolamentazioni vigenti e adotta le prassi ed i principi contabili più avanzati.

 

Le situazioni contabili ed i bilanci rappresentano fedelmente i fatti di gestione (economica, patrimoniale e finanziaria) secondo criteri di chiarezza, veridicità e correttezza. I sistemi amministrativi/contabili consentono di ricostruire adeguatamente i singoli fatti gestionali e rappresentano fedelmente le transazioni societarie anche ai fini della individuazione dei motivi dell'operazione e dei diversi livelli di responsabilità.

 

Controlli interni

Soluzione adotta tutti gli strumenti necessari a indirizzare, gestire e verificare le attività operative, con l'obiettivo di assicurare il rispetto delle leggi e delle procedure interne, proteggere i beni aziendali, gestire con efficienza le attività e fornire dati contabili e finanziari veritieri e completi.

 

I controlli interni si articolano in due distinte linee di intervento:

  • il "controllo di linea", che viene assicurato dalle singole unità operative sui propri processi;
  • "l'internal auditing", attraverso sistematiche verifiche a campione e un'azione di monitoraggio dei controlli di linea.

Conseguentemente, i controlli interni:

  • accertano l'adeguatezza dei diversi processi aziendali in termini di effettività, congruità, coerenza, efficienza ed economicità;
  • verificano la conformità dei comportamenti alle normative, nonché alle direttive ed agli indirizzi aziendali;
  • garantiscono l'affidabilità e la correttezza delle scritture contabili e la salvaguardia del patrimonio aziendale.  

Principi di condotta nei rapporti con i dipendenti

 

Selezione del personale

La ricerca e la selezione del personale è effettuata in base a criteri di oggettività, competenza e professionalità, garantendo pari opportunità, evitando qualsiasi favoritismo e mirando ad assicurare a Soluzione le migliori competenze esistenti sul mercato del lavoro

 

Gestione e sviluppo del personale

Soluzione pone in essere un sistema integrato di gestione e sviluppo delle risorse umane che offre a tutti i propri dipendenti pari opportunità e sviluppi professionali, sulla base di criteri di merito. Nell'ambito dei piani aziendali promuove l'esplicazione delle capacità e delle competenze di ciascuno, predisponendo adeguati programmi di formazione.

Soluzione pone in essere ogni azione atta a prevenire qualsiasi forma di molestia - psicologica, fisica e sessuale - nei confronti dei dipendenti.

 

Sicurezza e salute

Soluzione pone particolare attenzione alla creazione ed alla gestione di ambienti e luoghi di lavoro adeguati dal punto di vista della sicurezza e della salute dei dipendenti, in conformità alle direttive nazionali ed internazionali in materia.

Soluzione deve assicurarsi che i suoi rappresentanti e collaboratori adottino tutte le misure di sicurezza richieste dall’evoluzione tecnologica e si adopera affinché venga garantita l’integrità fisica e la personalità morale dei prestatori di lavoro.

In tutti i locali di lavoro di Soluzione vige il divieto di fumo.

 

Tutela della privacy

Soluzione si uniforma alle prescrizioni in materia di riservatezza dei dati personali contenute nel Codice sulla protezione dei dati di cui al D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196.

Con riferimento a tale normativa e al trattamento dei dati personali dei dipendenti, Soluzione informa ciascun dipendente sulla natura dei dati personali oggetto di trattamento da parte di Soluzione, sulle modalità di trattamento, sugli ambiti di comunicazione e adotta le opportune misure per garantirne la riservatezza.

 

Doveri dei dipendenti e dei collaboratori

 

Diligenza e buona fede

Ogni dipendente e/o collaboratore deve agire lealmente e secondo buona fede, rispettando gli obblighi contrattualmente sottoscritti ed assicurando le prestazioni richieste.

Deve, altresì, conoscere ed osservare il contenuto del presente Codice, improntando la propria condotta al rispetto, alla cooperazione ed alla reciproca collaborazione. In particolare, per quanto concerne i collaboratori, Soluzione metterà a loro disposizione il presente Codice affinchè gli stessi sottoscrivano apposita dichiarazione di conoscenza, impegnandosi a non porre in essere alcun comportamento in violazione dei principi in esso contenuti.

 

Soluzione inserisce nei rispettivi contratti clausole risolutive espresse con riferimento all'ipotesi di gravi violazioni dei precetti del presente Codice. I dipendenti di Soluzione, senza distinzione riguardo alla funzione esercitata e/o al livello di responsabilità assunto, devono conoscere ed attenersi alle disposizioni e procedure aziendali, in particolare a quelle in tema di tutela dell'ambiente, di sicurezza e di tutela della privacy.

 

Devono, inoltre, curare la rendicontazione della propria attività lavorativa con correttezza e tempestività, tenuto conto che tali informazioni hanno valenza verso i clienti e sono alla base di tutti gli adempimenti di legge.

 

Conflitto d'interessi

Ciascun dipendente e/o collaboratore deve svolgere la propria attività lavorativa nell'esclusivo interesse di Soluzione, evitando qualunque situazione di conflitto tra attività economiche personali, anche attraverso familiari, e mansioni/incarichi aziendali ricoperti che possano recare pregiudizio alle attività di Soluzione o determinare situazioni di illecito vantaggio a proprio favore oppure a favore di aziende concorrenti.

 

A titolo esemplificativo, e non esaustivo, possono configurare le situazioni di cui sopra:

  • accettare elargizioni di denaro, regali, favori di qualsiasi natura da persone, aziende o enti che sono in rapporti d'affari o in trattative con Soluzione stessa;
  • utilizzare la propria posizione aziendale o le informazioni acquisite nel proprio lavoro in modo da avvantaggiare i propri interessi;
  • concludere, perfezionare o avviare trattative e/o contratti, in nome e/o per conto di Soluzione, che abbiano come controparte familiari o soci del dipendente, ovvero società o persone giuridiche di cui egli sia titolare o a cui egli sia comunque interessato.

Prima di accettare un incarico remunerato di consulenza, di direzione, amministrazione o altro incarico in favore di altro soggetto, oppure nel caso in cui si verifichi una situazione di conflitto di cui sopra, ciascun dipendente è tenuto a darne comunicazione all'azienda.

 

Riservatezza

I dipendenti e i collaboratori sono tenuti ad osservare la massima riservatezza su informazioni, documenti, studi, iniziative, progetti, contratti, piani, etc., conosciuti per le prestazioni svolte, con particolare riferimento a quelli che possono compromettere l'immagine o gli interessi dei clienti e dell'azienda.

 

Soluzione pone in atto le misure per tutelare le informazioni gestite ed evitare che esse siano accessibili a personale non autorizzato.

 

Tutte le informazioni, in particolare quelle apprese nell'ambito delle attività svolte per i clienti, debbono considerarsi riservate e non possono essere divulgate a terzi, nè utilizzate per ottenere vantaggi personali, diretti e indiretti.

 

Tutela del patrimonio aziendale

Ogni dipendente e collaboratore è tenuto ad operare con diligenza per tutelare i beni aziendali da utilizzi impropri o non corretti.

 

In particolare, per quanto riguarda le applicazioni informatiche e in considerazione della specificità del patrimonio gestito di Soluzione, ogni dipendente è tenuto ad adottare scrupolosamente quanto previsto dalle politiche di sicurezza aziendali al fine di non compromettere la funzionalità e la protezione dei sistemi informatici.

 

Ogni dipendente o collaboratore è tenuto, inoltre, a:

  • non fare copie non autorizzate di programmi su licenza per uso aziendale o per terzi;
  • curare che vengano rispettate le norme di sicurezza aziendali anche per le attività svolte da collaboratori o da imprese terze che operano su incarico di Soluzione;
  • utilizzare gli strumenti aziendali di posta elettronica ed internet per finalità consentite e, comunque, evitando di inviare messaggi di posta elettronica ingiuriosi, minatori e lesivi dell'immagine aziendale o altrui;
  • non navigare su siti internet dal contenuto pedo/pornografico, illeciti o comunque estranei all'attività lavorativa. 

Principi di condotta nei rapporti con clienti, fornitori e consulenti

 

Relazioni con i clienti

Costituisce obiettivo prioritario di Soluzione la piena soddisfazione delle esigenze delle proprie controparti contrattuali, anche al fine della creazione di un solido rapporto ispirato ai generali valori di correttezza, onestà, efficienza e professionalità.

 

In questo quadro, Soluzione assicura al cliente la migliore esecuzione degli incarichi affidati ed è costantemente orientata a proporre soluzioni sempre più avanzate ed innovative, in un'ottica di integrazione, efficacia, efficienza ed economicità.

 

I contratti stipulati con i clienti, ogni comunicazione agli stessi indirizzata, nonché i messaggi pubblicitari, sono improntati a criteri di semplicità, chiarezza e completezza, evitando il ricorso a qualsiasi pratica ingannevole e/o scorretta comunque realizzata.

 

Rapporti con i fornitori

Soluzione si impegna a:

  • garantire a tutti i potenziali fornitori, a parità di condizioni, pari opportunità di partecipazione alle fasi di selezione del contraente;
  • richiedere assicurazioni ai fornitori partecipanti alla selezione in ordine a mezzi, anche finanziari, strutture organizzative, capacità, know-how, sistemi di qualità e risorse, adeguati al soddisfacimento delle esigenze di Soluzione e, mediatamente, dei suoi clienti istituzionali.

Per garantire l'integrità e l'indipendenza nei rapporti con i fornitori, adotta la massima trasparenza ed efficienza del processo di acquisto, attraverso in particolare:

  • la separazione dei ruoli - laddove concretamente praticabile - tra l'unità che richiede la fornitura e quella che stipula il relativo contratto;
  • l'adozione di formalità adatte a documentare adeguatamente le scelte adottate (c.d. "tracciabilità delle fasi del processo di acquisto");
  • la conservazione delle informazioni e dei documenti ufficiali relativi alla selezione dei fornitori, nonché dei documenti contrattuali, per i periodi stabiliti dalle normative vigenti e richiamati nelle procedure interne di acquisto.

Inoltre vigila affinché le funzioni competenti e i dipendenti:

  • non inducano i fornitori a stipulare un contratto sfavorevole nella prospettiva di successivi vantaggi;
  • diano avvio alle attività a titolo oneroso solo dopo la stipula dei relativi contratti ovvero previa specifica scritta accettazione di una anticipata esecuzione
  • non ricevano omaggi o altra forma di beneficio, non direttamente ascrivibili a normali relazioni di cortesia.

Inoltre, al fine di assicurare la correttezza delle procedure di gara impegna i componenti degli organi di aggiudicazione a:

  • assicurare la massima trasparenza delle operazione effettuate;
  • garantire l'imparzialità in ogni fase del procedimento;
  • mantenere la riservatezza delle informazioni non suscettibili di divulgazione;
  • denunciare tempestivamente ogni eventuale o potenziale conflitto di interesse.

Principi di condotta nei rapporti con i fornitori nella fase di esecuzione del contratto

Soluzione impegna le funzioni aziendali e i dipendenti a:

  • osservare scrupolosamente le procedure interne relative alla gestione dei rapporti con i fornitori;
  • osservare e far rispettare, nei rapporti di fornitura, le disposizioni di legge applicabili e le condizioni contrattualmente previste.

Tutela degli aspetti etici nelle forniture

Soluzione metterà a disposizione dei fornitori il presente Codice affinché gli stessi sottoscrivano apposita dichiarazione di conoscenza, impegnandosi a non porre in essere alcun comportamento in violazione dei principi in esso contenuti. Soluzione inserisce nei rispettivi contratti clausole risolutive espresse con riferimento all'ipotesi di gravi violazioni dei precetti del presente Codice.

 

Conferimento di incarichi professionali

Soluzione si impegna ad adottare criteri di conferimento degli incarichi professionali ispirati a principi di competenza, economicità, trasparenza e correttezza, valutando altresì l'integrità morale e professionale dei professionisti da coinvolgere.

 

Più in particolare, tutti i compensi e/o le somme a qualsiasi titolo corrisposte agli assegnatari di incarichi di natura professionale, dovranno comunque essere adeguatamente documentati e comunque proporzionati all'attività svolta, anche in considerazione delle condizioni di mercato.

 

Regalie a clienti, fornitori e collaboratori

Nei rapporti di affari con clienti, fornitori e collaboratori sono vietate dazioni, benefici (sia diretti che indiretti), omaggi, atti di cortesia e di ospitalità, salvo che siano di natura e valore tali da non compromettere l'immagine dell'azienda e da non poter essere interpretati come finalizzati ad ottenere un trattamento di favore che non sia determinato dalle regole di mercato.

 

Principi di condotta con altri interlocutori

 

Rapporti istituzionali e mass media

Nei rapporti istituzionali Soluzione si impegna a:

  • instaurare, senza alcun tipo di discriminazione, canali stabili di comunicazione con tutti gli interlocutori istituzionali a livello internazionale, comunitario e territoriale;
  • rappresentare gli interessi e le posizioni di Soluzione in maniera trasparente, rigorosa e coerente.

Rapporti economici con partiti ed organizzazioni sindacali

Soluzione non eroga contributi di alcun genere, direttamente o indirettamente, a partiti politici, movimenti, comitati ed organizzazioni politiche e sindacali, né a loro rappresentanti o candidati, sia in Italia che all'estero, ad esclusione dei contributi dovuti sulla base di specifiche normative.

 

Inoltre, Soluzione si astiene dal porre in essere qualsiasi pressione diretta o indiretta ad esponenti politici, né accetta segnalazioni per assunzioni, contratti di consulenza o simili.

 

I "Destinatari del presente Codice" non possono svolgere attività politica nelle sedi di Soluzione o utilizzare beni o attrezzature di Soluzione a tale scopo. Dovranno inoltre chiarire che le eventuali opinioni politiche, da loro espresse a terzi, sono strettamente personali e non rappresentano, pertanto, la posizione di Soluzione.

 

Contributi e sponsorizzazioni

Soluzione può aderire alle richieste di contributi limitatamente a proposte provenienti da enti e associazioni non profit oppure di valore culturale o benefico. Le attività di sponsorizzazione possono riguardare i temi del sociale, dell'ambiente, dello sport amatoriale, dello spettacolo e dell'arte.

 

Tutela ambientale

 

Soluzione, fermo restando la normativa applicabile, adotta tutte le misure finalizzate a ridurre l’impatto ambientale delle proprie attività.

Si impegna a porre in essere misure volte a sensibilizzare l’attenzione ed il rispetto dell’ambiente da parte di tutti i destinatari.

In particolare, a titolo esemplificativo e non esaustivo, Soluzione si impegna a:

  • dare in dotazione al proprio personale veicoli aziendali scarsamente inquinanti;
  • gestire la raccolta differenziata dei rifiuti prodotti nei propri uffici;
  • provvedere al corretto smaltimento di rifiuti inquinanti (toner esausti, apparecchiature elettroniche obsolete, ecc.);
  • utilizzare il più possibile carta riciclata.

Modalità di attuazione e programma di vigilanza

 

Organismo di Vigilanza

Soluzione, nell'ambito delle attività di adeguamento del proprio modello organizzativo, individua ed istituisce un organo preposto all'attuazione dei principi contenuti nel presente Codice denominato " Comitato Etico ", con il compito di:

  • verificare che le attività di controllo affidate ai responsabili operativi siano coerenti al modello organizzativo, vengano effettivamente svolte e segnalate tempestivamente le eventuali anomalie e disfunzioni;
  • monitorare l'applicazione ed il rispetto del Codice etico e promuovere le iniziative per la diffusione della conoscenza e la comprensione dello stesso;
  • verificare la rispondenza a principi generalmente accettati e a standard di best practice dei criteri e delle tecniche utilizzati per l'elaborazione dei dati contabili e delle informazioni a questi afferenti, nonché l'efficienza dei relativi processi amministrativi e sistemi di controllo;
  • assicurare costantemente i previsti flussi informativi verso gli Organi Sociali;
  • elaborare e monitorare l'attuazione del programma di vigilanza, in coerenza con i principi contenuti nel modello organizzativo, nell'ambito dei vari settori di attività aziendale;
  • richiedere verifiche mirate in caso di segnalazioni di disfunzioni o commissione di reati oggetto dell'attività di prevenzione;
  • identificare, mappare e classificare le aree di rischio aziendali attraverso un risk assessment costante;
  • collaborare alla predisposizione ed integrazione della normativa interna connessa alla prevenzione rischi ed al miglioramento continuo dell'etica nell'ambito aziendale;
  • mantenere aggiornato il modello organizzativo in conformità all'evoluzione normativa, a modifiche organizzative e sviluppi delle attività aziendali;
  • segnalare alle funzioni competenti l'opportunità di adottare provvedimenti disciplinari a carico dei responsabili di violazioni delle procedure aziendali o dei principi di riferimento del modello organizzativo;
  • promuovere e monitorare iniziative per favorire la conoscenza del modello organizzativo, la formazione del personale e la sensibilizzazione dello stesso all'osservanza dei principi contenuti nel modello.

I "Destinatari del presente Codice" sono tenuti a cooperare con il Comitato Etico nello svolgimento delle attività demandate, assicurando il libero accesso a tutta la documentazione ritenuta utile.

 

Comunicazione e formazione

Il presente Codice è portato a conoscenza di tutti i soggetti interni ed esterni interessati alla missione aziendale mediante apposite attività di comunicazione.

 

Segnalazioni

I "Destinatari del presente Codice" potranno segnalare in qualunque momento al Comitato Etico qualsiasi violazione del Codice. Il Comitato Etico provvederà a valutare tempestivamente la segnalazione, anche interpellando il mittente, il responsabile della presunta violazione ed ogni soggetto potenzialmente coinvolto.

Il Comitato Etico si impegna ad assicurare la segretezza dell'identità del segnalante, fatti salvi gli obblighi di legge.

 

Procedimento disciplinare

Spetta al Comitato Etico il compito di verificare ed accertare eventuali violazioni dei doveri previsti nel presente Codice.

Il Comitato Etico trasmette i risultati delle indagini svolte all’Amministratore Unico.

Le procedure di contestazione delle infrazioni al presente Codice e di irrogazione delle sanzioni conseguenti avverranno nel pieno rispetto delle disposizioni di cui all'art. 7 della Legge 20 maggio 1970, n. 300 e di quanto stabilito da accordi e contratti di lavoro, ove applicabili, in materia di controdeduzioni e diritto alla difesa da parte del soggetto a cui è contestata l'infrazione.

 

Sanzioni

Soluzione, in relazione alla gravità dell'attività illecita realizzata dal soggetto convenuto, adotterà i provvedimenti opportuni, indipendentemente dall'eventuale esercizio dell'azione penale da parte dell'Autorità Giudiziaria. In particolare, ogni violazione al presente Codice, commessa da dipendenti e/o dirigenti, comporterà l'adozione di provvedimenti disciplinari, proporzionati in relazione alla gravità o recidività della mancanza o al grado della colpa, nel rispetto della disciplina di cui all'art. 7 della Legge 20 maggio 1970, n. 300 ed alle disposizioni contenute nei contratti di lavoro applicabili.

 

Le disposizioni del presente Codice si applicano anche ai prestatori di lavoro temporaneo che saranno tenuti a rispettarne i precetti. Le violazioni del Codice sono sanzionate con provvedimenti disciplinari adottati nei loro confronti dalle rispettive società di somministrazione del lavoro che sono tenute a detto comportamento sulla base di specifico impegno contrattuale con Soluzione.

 

Riferimenti

Le segnalazioni al Comitato Etico possono essere inviate:

  • per posta elettronica, all'indirizzo ComitatoEtico@soluzione.eu;
  • per posta ordinaria, a Comitato Etico c/o Soluzione srl, Via Carducci, 32 – 20123 Milano, scrivendo sulla busta la dicitura  RISERVATA.
 
Salva Segnala Stampa Esci Home