Le ultime modifiche normative hanno previsto la semplificazione delle procedure per le attività commerciali e la somministrazione di alimenti e bevande.
Infatti, ai sensi del D. Lgs. n. 147/2012, con decorrenza dal 14.09.2012, sono state previste alcune importanti semplificazioni.
In sintesi, per la somministrazione di alimenti e bevande è stato ridotto il potere dei Comuni, poiché l'autorizzazione preventiva per aprire un bar o ristorante è richiesta solo se il locale è situato in una zona tutelata per un “corretto sviluppo del settore” o in quanto area di pregio artistico o ambientale.
Se non ricadono in tali aree, gli esercizi sono aperti con la Scia al Comune.
Inoltre non servono più i requisiti professionali per il commercio all’ingrosso di alimentari (rimangono per il dettaglio).
La ditta individuale che svolge commercio al dettaglio di alimenti può ora nominare un preposto (dipendente o collaboratore).
Altra importante modifica è data dal fatto che le attività di commercio  all’ingrosso ed al dettaglio possono essere esercitate nello stesso locale.
 
Salva Segnala Stampa Esci Home